Agente per la Sardegna
Industrie Tecnhik     Bressanone BZ
termoregolazione
HVAC
Building automation
Sistemi supervisione SCADA

ECONOCLIMA SERVICE
Professionisti della regolazione
Supporto tecnico a progettisti e installatori per l'ingegnerizzazione la programmazione e l'avviamento in cantiere di controllori per il condizionamento

Non siamo installatori. forniamo esclusivamente prestazioni specialistiche ed eventualmente materiali, per la corretta esecuzione delle opere di regolazione da parte degli installatori.

Possiamo fornire quadri elettrici di regolazione cablati collaudati e certificati. Posa quadri e cavi da e per il campo a cura dell'installatore.

OPERIAMO IN TUTTA LA SARDEGNA

 


Vediamo come si possono e si devono eliminare gli sprechi energetici.

Quando condizioni un ambiente, la regolazione della temperatura è un fattore fondamentale per il risparmio di energia.
In inverno, ogni grado di temperatura in eccesso, comporta un aumento del consumo pari al 7% dei consumi totali.

In egual misura, in estate, raffreddare un ambiente ad una temperatura inferiore a quella necessaria, comporta lo stesso spreco energetico. 7% dei consumi totali per ogni grado di temperatura.
Una corretta regolazione, per il massimo risparmio energetico, deve tenere in considerazione i seguenti parametri:

REGOLAZIONE CLIMATICA
CIRCUITO RADIATORI e CIRCUITO VENTILCONVETTORI
Risparmio stimato 7% per ogni °C
La temperatura interna di un ambiente deve rispettare il comfort delle persone al suo interno.
Negli impianti a radiatori o a ventilconvettori, la temperatura del fluido caldo circolante degli elementi, deve essere commisurata al reale fabbisogno energetico necessario a riscaldare l'ambiente in modo adeguato.
La capacità saliente di una regolazione climatica è quella di determinare la giusta temperatura del fluido in funzione della temperatura esterna.
Nel caso dei radiatori, la regolazione climatica bilancia automaticamente il carico.
Nel caso dei ventilconvettori, la regolazione è integrata con ulteriori termostati installati in ambiente.
Chi, nelle mezze stagioni, con impianto a ventilconvettori, non è scoppiato di caldo o dovuto subire un calore soffocante a ventilconvettore acceso?
La regolazione climatica impedisce a set point soddisfatto e quindi a ventilconvettore spento, che questi continui ad emettere eccessivo calore di convenzione (il flusso di convenzione è determinato dal naturale movimento dell'aria causato dalla batteria che riscaldata funziona, di fatto, come un radiatore.  

COMPENSAZIONE DA TEMPERATURA ESTERNA
Risparmio stimato 7% per ogni °C
Nelle torride giornate estive, vi sarà capitato di entrare in un centro commerciale e di venire investiti da un gelo polare.
Il costo energetico di siffatta regolazione è enorme.
Inoltre la qualità del comfort offerto al cliente è negativo, all'ingresso e all'uscita si rischia la sincope.
La capacità saliente di una regolazione di compensazione è quella di determinare automaticamente il set point della temperatura interna, in funzione della temperatura esterna. Ciò, oltre ad assicurare un enorme risparmio energetico, impedirà che vi sia un eccessivo sbalzo di temperatura tra esterno ed interno sia in estate che in inverno, garantendo il massimo comfort.

REGOLAZIONE FREECOOLING

Risparmio stimato 30%
Sia in estate che in inverno e soprattutto nelle stagioni intermedie, durante la giornata, la temperatura dell'aria esterna subisce delle escursioni sensibili.
La capacità saliente di una regolazione freecooling è quella di sfruttare al massimo questa escursione.
La regolazione modulerà il ricambio d'aria in modo da sfruttare al meglio l'aria esterna, PRIMA E PIUTTOSTO DI utilizzare le fonti energetiche calde e fredde.

offerto al cliente è negativo, all'ingresso e all'uscita si rischia la sincope.
La capacità saliente di una regolazione di compensazione è quella di aumentare il set point della temperatura interna, in funzione della temperatura esterna. Ciò, oltre ad assicurare un enorme risparmio energetico, impedirà che vi sia un eccessivo sbalzo di temperatura tra esterno ed interno. Garantendo il massimo comfort.

RAFFRESCAMENTO NOTTURNO ESTIVO
In Sardegna, in estate, le escursioni termiche tra il giorno e la notte, sono notevoli.
Nelle stagioni primaverili ed estive è possibile sfruttare le miti temperature notturne per ventilare e "pre raffreddare" gli ambienti interni.
La capacità saliente del raffrescamento notturno è quella di sfruttare la temperatura dell'aria esterna notturna, per smaltire il calore accumulato dalla struttura durante l'irraggiamento solare diurno.
La regolazione confronta la temperatura esterna con quella interna e se conveniente, comanda in accensione la sola ventilazione.
Al mattino gli ambienti saranno piacevolmente ed gratuitamente raffrescati.

 
 
  Site Map